Thinking shattered Nicola > 新しい翼をもった僕!: 사마리아 (Samaria - Samaritan Girl)

shattered Nicola > 新しい翼をもった僕!

イタリア人 > 男性> 三十歳 > 日本語の学生 > 空港のセキュリティーの仕事 > 飛行機の操縦士 > 空想家 > 日本映画の大ファン > その他 Italiano >Maschio >Bianco >30 anni >studente di giapponese >addetto alla sicurezza aeroportuale >pilota di aerei >sognatore >appassionato di cinema giapponese >continuerei ma non c'è spazio >sono alla continua ricerca di qualcosa che non trovo<

Wednesday, October 03, 2007

사마리아 (Samaria - Samaritan Girl)

Ultimamente sto guardando troppo pochi film giapponesi, dovrei spronare il cine-club a vedere i film che ancora ci mancano come Rough, Bullet Ballet di Tsukamoto, Yume No Ginga, Eureka, il trittico di mediometraggi di Shunji Iwai: April Story, Picnic e Undo e via dicendo. Weltall però continua a corrompermi proponendomi film incredibili come quelli di Johnnie To, e delle perle Coreane come Samaria, titolo occidentale The Samaritan Girl, di Kim Ki-Duk. Dopo diverse visioni di film Coreani posso dire una cosa con certezza: ho trovato in tutti un'atmosfera difficile da decifrare, una sensazione di gradevole disagio nel veder scorrere queste storie: sarà per il suono meccanicamente poco scorrevole della cantilenante lingua Coreana, sarà per intrecci particolari di avvenimenti, sarà per lo spiccato pragmatismo visivo e visionario che i registi Giapponesi sono ben lungi dal mostrare. Anche la poesia, il sogno, il romantisicmo, nel cinema Coreano che ho in testa, hanno una materialità disarmante come quella di una pentola che ti colpisce in piena faccia. Per quanto mi riguarda questo è un affascinante pregio che mi rende ansioso e insieme trepidante prima di una nuova visione.

Yae-Yeong e Yeo-Jin sono due ragazze come tante a Seoul. Un giorno per gioco Yeo-Jin decide di darsi ad un uomo in cambio di denaro. Comincia un inconsapevole e divertente gioco per le due ragazze per procurarsi denaro al fine riuscire a fare un bellissimo viaggio in Europa. Yae-Yeong, la più matura delle due tiene i contatti e fa le telefonate, Yeo-Jin invece fa il lavoro sporco. Yae-Yeong comincia ad accorgersi di quanto malsana sia quest'abitudine, la sua amicizia con Yeo-Jin è talmente profonda da farle provare gelosia nei confronti degli uomini che incontra. Alla fine di ogni incontro lava l'amica come fosse sua figlia, come fosse sporca di uno sporco cattivo. Un giorno, mentre Yae-Yeong fa da palo, nel motel degli incontri arriva una retata della polizia. Yeo-Jin per sfuggire alla cattura si getta dalla finestra. La caduta avrà conseguenze mortali per la ragazza. Sconvolta dalla perdita dell'amica, Yae-Yeong decide di restituire i soldi ai clienti di Yeo-Jin incontrandoli allo stesso modo. Suo padre Yeong-Ki viene a saperlo...

Il film si compone di tre spezzoni: Vasumitra Samaria e Sonata: Vasumitra, dal nome di una prostituta indiana è la storia dal punto di vista della sorridente e ingenua Yeo-Jin. Samaria è la storia di Yae-Yeong e del suo tentativo di redenzione. Sonata è la storia della vendetta di Yeong Ki, il padre. L'ingenuita fanciullesca causa danni che la razionalità adulta riesce solo ad aggravare, è questo che succede. Un film bellissimo e molto poetico, maledettamente vero e materiale come tutti i film Coreani che ho visto fin'ora. Non so se la vendetta e la violenza potessero accoppiarsi gradevolmente con il tema della prostituzione minorile, forse il film perde tono, anzi ne assume un altro non meno bello ma diverso nell'ultima parte, per finire in maniera fantastica lasciando uno sgradevole amaro in bocca. Amaro perchè la realtà fa schifo, la vita non è un film ,e se lo è, è un film Coreano.

E ora un doveroso break off-topic sulla situazione Giapponese:
La prostutuzione minorile, un tema che in Giappone non è mai stato cinematograficamente trattato se non marginalmente. Ricordo リリイ・シュシュのすべて(Riri Shou-Shou No Subete - All About Lily Chou Chou) di Shunji Iwai che accoppia tragicamente 援助交際(Enjo kōsai - un ridicolo eufemismo per nominare la prostituzione minorile in Giappone) e いじめ(Ijime - la corrispondenza del bullismo in Giappone). Non conosco la situazione in Corea, ma in Giappone siamo a livelli allarmanti ormai e sarebbe salutare ed opportuno produrre un lavoro cinematografico da distribuire in tutto il mondo che porti alla luce questa realtà così normale in Giappone ma così degradante. Sarebbe opportuno che il governo Giapponese emettesse delle leggi per tagliare le gambe ai テレクラ(Telekura - Telephone clubs) e ai servizi di messaggeria telematica coi quali si organizzano gli appuntamenti. Sarebbe opportuno affrontare il problema superando l'odioso vizio tutto giapponese del 臭いものにはふたをする(Kusai mono ni wa futa wo suru - Mettere il coperchio su una cosa maleodorante), cioè quello che fanno i presidi delle scuole, i politici quando non usufruiscono loro stessi delle ragazzine, i professori per mantenere alto l'onore della propria classe e gli stessi genitori per non coprire d'onta la famiglia. La cultura e la società Giapponese sono talmente chiuse che è come sbattere in un muro di gomma, un muro che potrebbe essere rotto in maniera mediatica. Il Giappone dei ragazzi sta prendendo una deriva preoccupante e sarebbe ora di fare qualcosa. (scusate l'off-topic)

9 Comments:

  • At 08:52, Blogger Weltall said…

    Al più presto ti faccio recuperare Primavera, Estate, Autunno, Inverno e ancora Primavera e Ferro 3 ^___^

     
  • At 12:39, Blogger Mr.Segnalatore said…

    Scusa il disturbo…

    VI INVITO A VOTARE IL "SONDAGGIO" DI OGGI SUL MIO BLOG: "Favorevole o contrario alla richiesta di oscuramento del blog proposta dal Ministro Mastella?” VOTATE!!

    Facciamoci sentire…ciao!

     
  • At 17:45, Blogger nicolacassa said…

    >mr.Segnalatore> fatto!

     
  • At 17:19, Anonymous Elisabetta said…

    Mastella non è neanche il peggiore, con la sua ostentazione paesana... E questo "accanimento" rischia solo di trasformarlo in un capro espiatorio da immolare per salvare le chiappe agli altri, molto più zozzi di lui ma meno visibili.

    Quanto alla deriva giovanile, credo che non siamo messi benissimo neanche qui (uno su tutti: l'inchiesta di Report su "3" di qualche mese fa).

     
  • At 21:22, Blogger Arte said…

    ciao! grazie del link all'altro blog, ti ho linkato anche io!

     
  • At 12:40, Blogger Mark said…

    ciao, vorrei fare uno scambio link,questo è il mio:

    http://mark-be.blogspot.com/
    IL BLOG DELLA SIMPATIA
    fammi sapere

     
  • At 12:01, Anonymous Miky said…

    deve essere molto interessante, bello questo legame tra queste due donne;
    ma lo hai visto subbato in inglese?

     
  • At 00:02, Blogger nicolacassa said…

    >Miky> Finalmente qualcuno che parli del post cinematorafico! No il film è uscito anche in Italia, è in vendita e in affitto il dvd anche doppiato in Italiano, ma l'ho visto in corano sottotitolato in Italiano!

     
  • At 23:28, Blogger カズ kazu.kura said…

    Sai che non riesco a trovare questo film? Eppure ricordo benissimo il trailer... もう少し頑張りましょう!

     

Post a Comment

<< Home